ottocentenariouniversitadipadova > Progetti > Rileggere la nostra storia > Patavina libertas. Una storia europea dell’Università di Padova > L’Università di Padova in età contemporanea. Una storia intellettuale e politica

L’Università di Padova in età contemporanea. Una storia intellettuale e politica

Negli ultimi centocinquant’anni anni in più momenti l’Università è stata protagonista sulla scena politico-intellettuale. Dall’interventismo prebellico, al ventennio fascista con personalità di assoluto rilievo, all’avvio della Resistenza troverà l’Università di Padova in prima fila in Italia e in Europa, divenendo centro operativo della cospirazione politica e militare antinazista e antifascista nel Veneto; un ruolo che le assicurerà, unica in Europa, il riconoscimento della medaglia d’oro al valor militare per la guerra di Liberazione. La centralità dell’Ateneo si riaffermerà anche negli anni bui dell’eversione e del terrorismo di destra e di sinistra, che a Padova troveranno habitat culturali e politici di eccezionale peso. Nel contempo, durante il secondo dopoguerra, l’Università prosegue in una intensa fase di espansione del suo “campus diffuso”, contribuendo a disegnare con forza un originale profilo urbanistico e comportamentale, sviluppando nel contempo peculiari settori di ricerca in campo scientifico, medico e umanistico.

Responsabili del progetto: CASREC – Centro di Ateneo per la Storia della resistenza e dell’età contemporanea / Carlo Fumian