ottocentenariouniversitadipadova > Progetti > Rileggere la nostra storia > Patavina libertas. Una storia europea dell’Università di Padova > La scuola medica padovana centro e crocevia dell’arte medica europea. Medicina e malattie tra scienza e società dal Medioevo al Novecento

La scuola medica padovana centro e crocevia dell’arte medica europea. Medicina e malattie tra scienza e società dal Medioevo al Novecento

Dell’anima e del corpo, della loro relazione o separatezza, la riflessione filosofica e scientifica si sono sempre interessate. La medicina è disciplina antica e a vocazione sociale, che vive e progredisce per continue contaminazioni. Per tracciare la vicenda secolare della scuola medica padovana, è appropriato quindi affidarsi a una prospettiva di longue durée. Le scoperte scientifiche realizzate a Padova saranno indagate e illustrate tenendo conto del più ampio ambito culturale e sociale di riferimento: la straordinarietà del caso padovano sta nel fatto che la formazione di nuovi paradigmi scientifici, e non solo in ambito strettamente medico, si protrasse per due secoli e mezzo, dal Cinquecento a metà Settecento. Per apprezzarli, un’attenzione particolare va pure posta ai momenti di ‘scienza normale’: il periodo della formazione della scuola durato circa tre secoli; il lungo Ottocento, quando Padova rimane in sintonia con i centri europei maggiormente innovativi, e il Novecento allorquando, oltre a dovere fare i conti con il grande apporto di conoscenza di marca statunitense, la globalizzazione imprime un nuovo corso alla ricerca scientifica stessa.

Responsabili del progetto: CISM – Centro interdipartimentale di ricerca “Storia della medicina” / Giovanni Silvano