ottocentenariouniversitadipadova > Progetti > Rileggere la nostra storia > Patavina libertas. Una storia europea dell’Università di Padova > Da Padova all’Europa: la formazione di uomini di corte e intellettuali europei fra Cinque e Seicento

Da Padova all’Europa: la formazione di uomini di corte e intellettuali europei fra Cinque e Seicento

Si indagherà il ruolo di Padova nella formazione degli intellettuali che operarono fra Cinque e Seicento nel quadro dei maggiori paesi e delle maggiori istituzioni politiche e culturali europee. Una mappatura delle presenze e dei percorsi di studio di coloro che, una volta rientrati in patria, divennero magistrati, funzionari di prestigio, medici o diplomatici, e della fitta rete di contatti spesso fondati sul comune passato di studenti padovani. Fra gli intellettuali, si ritroveranno scrittori, filosofi, scienziati, medici, bibliofili, ma anche spie e servitori a diverso titolo delle monarchie francese, inglese, polacca, asburgica, o dei principati di lingua tedesca, tutti strettamente legati all’Europa della cultura. Verrà inoltre evidenziato il ruolo delle Accademie (degli Infiammati, degli Elevati, dei Ricovrati), dunque il ruolo in senso lato della città, che si univa all’Università per formare uno spazio di scambio, di incontro e di passaggio di uomini, di libri e di idee.

Responsabili del progetto: DiSLL – Dipartimento di Studi linguistici e letterari / Anna Bettoni