ottocentenariouniversitadipadova > Progetti > I musei > Il Museo della Natura e dell’uomo

Il Museo della Natura e dell’uomo

palazzo cavalli

Il nuovo Museo della Natura e dell’uomo sarà la principale eredità lasciata alla città dalle celebrazioni per l’ottocentenario della nostra Università. Nascerà nella splendida sede di Palazzo Cavalli, dalla fusione di quattro ricchissimi musei costituiti nel tempo da chi per secoli ha studiato, esplorato, fatto ricerca all’Università di Padova: Museo di Antropologia, Geologia e Paleontologia, Mineralogia, Zoologia.

Un grande museo scientifico interdisciplinare, interattivo e multimediale, su tre piani espositivi, a partire dalla meravigliosa Sala della Palme, mostrerà come la Terra sia un complesso sistema di relazioni fisiche, chimiche e biologiche di cui l’umanità è parte integrante.

Sarà un laboratorio dinamico del sapere, che racconterà una storia scritta nelle rocce, nei fossili, negli adattamenti degli animali, negli artefatti millenari dell’umanità. Una storia planetaria cominciata più di quattro miliardi di anni fa e che oggi sta entrando in una fase inedita, quella in cui una specie sola, Homo sapiens, è divenuta capace di alterare profondamente tutti gli ecosistemi.

Nella narrazione del Museo lo spazio geografico e fisico si intreccerà alle molteplici dimensioni del tempo: dal tempo cosmico, relativo alla storia dell’universo, al tempo geologico, ovvero il tempo intercorso fra la formazione della Terra ai giorni nostri, fino al tempo delle vicende umane (l’“Antropocene”). Solo imparando a leggere i fenomeni attraverso le differenti scale temporali si può comprendere a fondo la sfida della sostenibilità ambientale, che dalla tutela della biodiversità all’uso delle georisorse sarà un altro filo conduttore del Museo.